Home / Catalogo Corsi sicurezza / Corso Responsabile del Servizio di Prevenzione e Protezione, Corso di specializzazione – Modulo C

Corso Responsabile del Servizio di Prevenzione e Protezione, Corso di specializzazione – Modulo C

RSPPC

500,00 

+ iva

Q


    Legislazione: Art. 34; ,co.2, D.Lgs.81/08- Accordo Stato Regioni 21/12/2011 - Aggiornato dall'Accordo Stato Regioni 07/07/2016
    24 ore

    Il corso Responsabile del Servizio di Prevenzione e Protezione, Corso di specializzazione – Modulo C è rivolto a soggetti interessati ad intraprendere l’iter formativo previsto per l’assunzione del ruolo di ASPP e RSPP.

    Obiettivi e finalità

    Il corso deve consentire ai partecipanti di acquisire le conoscenze/abilità relazioni e gestionali per svolgere il ruolo RSPP. Durante il corso i partecipanti approfondiranno le conoscenze in merito alla progettazione e gestione dei processi formativi, alla pianificazione, gestione e controllo delle misure tecniche, organizzative e procedurali, all’utilizzo di forme di comunicazione adeguate

    Programma corso prevenzione e protezione

    • Presentazione ed apertura del corso
    • Dalla valutazione dei rischi alla predisposizione dei piani di informazione e formazione in azienda (D. Lgs. n. 81/2008 e altre direttive europee)
    • Fonti informative su salute e sicurezza del lavoro
    • Metodologie per una corretta informazione in azienda (riunioni, gruppi di lavoro specifici, conferenze, seminati informativi, ecc.) Strumenti di informazione su salute e sicurezza del lavoro (circolari, cartellonistica, opuscoli, audiovisivi, avvisi, news, sistemi di rete, ecc.)
    • La formazione: il concetto di apprendimento
    • Metodologie didattiche attive: analisi e presentazione delle principali metodologie utilizzate nell’andragogia
    • Elementi di progettazione didattica: analisi del fabbisogno, definizione degli obiettivi didattici, scelta dei contenuti in funzione degli obiettivi, metodologie didattiche, sistema di valutazione dei risultati della formazione in azienda
    • La valutazione del rischio come: processo di pianificazione della prevenzione
    • La valutazione del rischio come: conoscenza del sistema di organizzazione aziendale come base per l’individuazione e l’analisi dei rischi con particolare riferimento ad obblighi, responsabilità e deleghe funzionali ed organizzative
    • La valutazione del rischio come: elaborazione di metodi per il controllo della efficacia ed efficienza nel tempo dei provvedimenti di sicurezza adottati
    • Il sistema di gestione della sicurezza: linee guida UNI-INAIL integrazione a confronto con norme e standard (OHSAS 18001, ISO, ecc.) Processo di miglioramento continuo
    • Organizzazione e gestione integrata: sinergie tra i sistemi di gestione qualità (ISO 9001), ambiente (ISO 14001), sicurezza (OHSAS 18001)
    • Organizzazione e gestione integrata: procedure semplificate MOG (OHSAS 18001)
    • Organizzazione e gestione integrata: attività tecnico amministrative (capitolati, percorsi amministrativi, aspetti economici)
    • Organizzazione e gestione integrata: programma, pianificazione e organizzazione della manutenzione ordinaria e straordinaria La responsabilità amministrativa delle persone giuridiche (D. Lgs. n. 231/2001): ambito di operatività e effetti giuridici (art. 9 legge n. 123/2007)
    • Sistema delle relazioni: RLS, datore di lavoro, medico competente, lavoratori, enti pubblici, fornitori, lavoratori autonomi, appaltatori, ecc.
    • Caratteristiche e obiettivi che incidono sulle relazioni
    • Ruolo della comunicazione nelle diverse situazioni di lavoro
    • Individuazione dei punti di consenso e disaccordo per mediare le varie posizioni
    • Cenni ai metodi, tecniche e strumenti della comunicazione
    • Rete di comunicazione in azienda
    • Gestione degli incontri di lavoro e della riunione periodica
    • Chiusura della riunione, pianificazione delle attività e attività post-riunione
    • Percezione individuale dei rischi
    • Negoziazione e gestione delle relazioni sindacali – Art. 9 Legge n. 300/1970 Rapporto fra gestione della sicurezza e aspetti sindacali: criticità e punti di forza
    • Cultura della sicurezza: analisi del clima aziendale
    • Cultura della sicurezza: elementi fondamentali per comprendere il ruolo dei bisogni nello sviluppo della motivazione delle persone
    • Benessere organizzativo: motivazione, collaborazione, corretta circolazione delle informazioni, analisi delle relazioni, gestione del conflitto
    • Benessere organizzativo: fattori di natura ergonomica e stress lavoro correlato
    • Aspetti metodologici per la gestione del team building finalizzato al benessere organizzativo

     

    Per vedere il calendario dei corsi in programma clicca qui

    Categorie corsi

    Vuoi condividere questa pagina?